Articolo del blog

Roma, Cardioprotezione al Parco del Colosseo: nuovi defibrillatori grazie alla Fondazione Castelli

Parco Archeologico del Colosseo, Fondazione “Giorgio Castelli onlus” dona 6 defibrillatori

Il sito archeologico più visitato del mondo ora è anche il più sicuro

Il sito archeologico più visitato del mondo e anche il più sicuro. Questo l’obiettivo della direttrice del Parco del Colosseo Alfonsina Russo che il 19 giugno ha presentato il nuovo sistema di cardio-protezione. Il progetto si deve alla sinergia strategica con la Fondazione Giorgio Castelli Onlus che ha donato all’istituzione una serie di nuovi defibrillatori DAE salvavita. Dopo i primi quattro apparecchi consegnati nel giugno del 2016 solo all’Anfiteatro Flavio, ora si aggiungono nuovi sistemi per la cardioprotezione del circuito del Foro Romano e del Palatino. “Questo è il luogo più visitato di Roma – spiegano dalla direzione del Parco – Si arriva fino a 30 mila persone al giorno nei periodi di alta stagione e può accadere di tutto”

La sicurezza in prima linea, dunque. Risale al marzo scorso la notizia del custode eroe del Colosseo che ha salvato la vita ad un turista americano di 50 anni, in visita con la moglie e le due figlie, colto da un infarto. Un intervento tempestivo di Giovanni Castaldo, che ha saputo manovrare il defibrillatore. Nulla è lasciato al caso. Perché la stessa onlus Castelli scende in campo per preparare e addestrare il personale di custodia del sito all’utilizzo degli apparecchi. Non a caso Vincenzo Castelli, medico, conosce bene il tema. Nel febbraio del 2006 ha perso un figlio, Giorgio, 17 anni, promessa del calcio: è morto mentre stoppava un pallone in un campo a Tor Sapienza. Ha creato la fondazione Giorgio Castelli Onlus che ha donato 360 defibrillatori a tutta Italia, cardioprotetto 10 scuole e 15 parrocchie della Capitale, formato migliaia di insegnanti, studenti, genitori. La sua onlus tra l’altro ha curato i presidi di soccorso delle Basiliche durante il Giubileo.

fonte: agenzia dire, www.ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − due =

Articoli Correlati

A22 Autobrennero autostrada cardioprotetta

Viaggiare in sicurezza: lungo l’A22, 25 aree con defibrillatore Gli apparecchi sono già stati sistemati

Defibrillatori in Lombardia

La Regione Lombardia è tra le Regioni Italiane con il maggior numero di defibrillatori

Custodiamo il tuo cuore: il piano di cardioprotezione dei Musei Vaticani

Una delle più grandi aree museali al mondo è ora interamente cardioprotetta. I Musei

A Vicenza il progetto “Con il cuore per il cuore”

9 totem DAE con telecontrollo installati da poco in città, grazie a questo e

118 defibrillatori in metropolitana: resoconto sul progetto PRODAE_MI_446

Da poco meno di un mese (14 gennaio 2016), in tutte le 113 stazioni

La Polizia ferroviaria ci mette il cuore

Entro giugno 2015 nei posti di Polizia Ferroviaria delle maggiori stazioni italiane saranno installati

Richiedi un preventivo

Una linea diretta per richiedere un preventivo

Compilando i dati, riceverete un preventivo in pochi istanti. Un esperto è a Vostra disposizione per rispondere a qualsiasi domanda per scritto o per richiamarVi quando preferite.HS1

Di quanti defibrillatori avete bisogno?

Nome e Cognome

Email (obbligatorio)

Telefono

Eventuali Domande

Ho letto e accetto l'informativa sulla Privacy. (obbligatorio)

×